I.P.S.I.A. Enrico Bernardi
Padova
Proroga di avviso d'asta pubblica

AGLI ALUNNI E GENITORI DI QUESTA ISTITUZIONE SCOLASTICA

 

AL PERSONALE DOCENTE E NON DOCENTE DI QUESTA ISTITUZIONE SCOLASTICA

AGLI ALUNNI E DIPENDENTI DI ALTRE SCUOLE

AGLI ALTRI ENTI PUBBLICI

AGLI ENTI O PERSONALE ESTERNO ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTI

gli artt. 33 e 34 del D.I. 129/18 “Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle II.SS.”

VISTA

la nomina della Commissione Tecnica prot. n°651/20231 del 19/01/2021;

VISTO

il verbale della Commissione Tecnica del 19/02/2021, all’uopo nominata, dal quale si evince che il materiale di cui all’allegato elenco è da scaricare dall’inventario perché non più utilizzabile;

VISTA

la proposta della commissione uso all’uso e indicati nell’elenco sotto riportato;

VISTA

la Circolare del MIUR 8910 dell’1/12/2011;

VISTA

la Circolare della R.G.S. 32 del 16/12/2011;

VISTA

la Circolare MIUR 2233 del 2/4/2012;

VISTO

il Regolamento per la gestione Inventariale, approvato dal Consiglio d’Istituto il 12/03/2021 con delibera n. 17 e pubblicato sul sito dell’Istituto;

VISTI

il materiale fuori uso, obsoleto e inservibili da scaricare dall’inventario a seguito di ricognizione

VISTO Il verbale prot n. 4012/2021 data: 17-04-2021

RENDE NOTO

Che viene prorogata la vendita delle attrezzature suddivise in lotti in allegato che questo Istituto scarica da proprio inventario e a questo fine

EMETTE

il seguente

AVVISO PER LA VENDITA SU BASE D’ASTA DEI BENI MOBILI

NON PIU’ UTILIZZABILI DALL’ISTITUZIONE SCOLASTICA

Art. 1 Premesse

Le premesse sono parte integrante e sostanziali del presente provvedimento.

2

Art. 2 Aggiudicazione

L’assegnazione di ogni bene avverrà a favore della migliore offerta per ciascun lotto tra quelli illustrati nell’elenco (Allegato 1) al presente bando, di cui è parte integrante. L’assegnazione al migliore offerente avverrà anche in presenza di una sola offerta. I beni sono ceduti per singoli lotti al migliore offerente a partire dal valore minimo a base d’asta indicato in capo ad ogni lotto. L’asta sarà aggiudicata, lotto per lotto, secondo il seguente criterio prioritario:

- Offerta comprensiva di tutti i lotti disponibili. In tale evenienza la base d’asta è parti al 15% in meno dell’importo globale

- Al miglior offerente, ovvero al prezzo più alto offerto per singolo lotto di importo pari o superiore alla base d’asta minima di acquisto. I beni posti all’asta sono visionabili presso l’istituto secondo le disposizioni presenti all’art. 8.

- Ai sensi del R.D. 827/1924, l’aggiudicazione per ciascun lotto avverrà anche in presenza di una singola offerta, purché la Commissione tecnica la ritenga valida.

Art. 3 Modalità di presentazione delle offerte

Coloro che fossero interessati potranno far pervenire una propria offerta in busta chiusa all’ufficio protocollo dell’Istituto “E. Bernardi”, Via Manzoni 76 – Padova, con dicitura sulla busta “CONTIENE OFFERTA PER ASTA BENI”.

Non si darà seguito all’apertura delle buste sulle quali non sia apposta la dicitura di cui sopra e il nominativo del mittente. Verrà rilasciata all’atto della presentazione ricevuta di consegna. Nel caso in cui non ci sia la possibilità di far pervenire la busta brevi manu, essa potrà essere inviata con raccomandata AR, in tal caso farà fede la data di ricezione all’Ufficio protocollo.

Art. 4 Termine di presentazione delle offerte

Le offerte pena esclusione devono pervenire entro le ore 12.00 del giorno 17/05/2021.

Le offerte devono essere espresse con l’indicazione in cifre e in lettere dell’importo in Euro offerto per ciascun lotto, di importo pari o superiore al valore minimo di base d’asta indicato a fianco di ciascuna descrizione. In caso di discordanza tra l’offerta espressa in cifra e quella espressa in lettere, sarà considerata valida quella più vantaggiosa per l’istituzione scolastica. Per le ditte l’offerta deve essere correlata dagli estremi dell’impresa offerente, sottoscritta dal legale rappresentante e accompagnata dalla fotocopia del documento di identità.

Non sono ammesse offerte condizionate, anche indirettamente o con riserva, offerte espresse in modo indeterminato per conto di persone da nominare e non sottoscritte.

Art. 5 Cause di esclusione

Non saranno prese in considerazione:

 le offerte giunte dopo il termine stabilito all’art. 4.

 Le buste prive della dicitura indicata all’art. 3.

 Le buste prive del modello di offerta allegato al presente e bando.

 La mancanza della fotocopia del documento d’identità dell’offerente.

Art. 6 Modalità di svolgimento dell’asta

L’aggiudicazione verrà effettuata dalla Commissione tecnica che procederà al controllo delle offerte pervenute e alla successiva aggiudicazione dei beni al miglior offerente. Qualora l’assegnatario dovesse rinunciare all’aggiudicazione si passerà al successivo miglior offerente.

Art. 7 Offerte uguali

In caso di offerte uguali per il medesimo lotto si procederà come segue:

se i concorrenti interessati non intendono migliorare l’offerta si procederà all’assegnazione secondo i seguenti criteri:

- alunni e genitori di questa istituzione scolastica;

- personale docente e non docente di questa istituzione scolastica;

- alunni e dipendenti di altre scuole;

- altri enti pubblici;

- personale esterno alla pubblica amministrazione.

I beni oggetto dell’asta saranno visionabili presso la sede dell’Istituto su richiesta degli interessati nel rispetto delle norme anti-covid vigenti previo prenotazione tramite format presente nel sito dell’Istituto Bernardi.

Art. 8 Condizioni di vendita

I beni, di piena proprietà dell’Istituto, sono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui attualmente si trovano, con l’impossibilità di fare valere qualsiasi difetto o vizio che fosse riscontrato dall’aggiudicatario successivamente all’aggiudicazione o ritiro del bene. Essi vengono generalmente definiti “beni non funzionanti e inservibili all’uso” e sono ceduti con la formula “visto e piaciuto” in quanto possono non corrispondere alle attuali norme di commercializzazione e sicurezza.

3

Nessun tipo di garanzia sul funzionamento dei beni è rilasciata dall’Istituzione scolastica stante lo stato di fuori uso, vetustà, consumo, deterioramento e obsolescenza dei beni, ceduti appunto perché inutilizzabili dalla scuola, stato d’uso comunque conosciuto e accettato dagli acquirenti nell’offerta presentata.

Eventuali spese per la registrazione del contratto o altre spese accessorie, comprese eventuali spese di natura tributaria o relative all’assegnazione, consegna e ritiro dei beni sono a totale carico degli acquirenti.

La vendita non rientra nel campo di applicazione dell’IVA.

Art. 9 Ubicazione, visione e ritiro

I beni sono giacenti presso il laboratorio 14 dell’Istituto Enrico Bernardi, in Via Manzoni 76 (entrata da via Crescini, 1) - Padova, dove saranno ritirati dall’aggiudicatario entro e non oltre il 30 maggio 2021 con trasporto a totale carico e onere, una volta espletate tutte le formalità previste per il perfezionamento della vendita. Rimane fermo che la consegna del lotto e il trasporto dello stesso avverrà in momenti non coincidenti con l’attività didattica degli studenti e previo accordo con la Dirigenza.

Per visionare i beni, prima di formulare l’offerta, viene aperta sul sito istituzionale una sezione con le fotografie di tutti i lotti. Per visionare in sede i beni è possibile contattare il seguente indirizzo e prenotare una visita in loco: ufficiotecnico@ipsiabernardi.edu.it oppure fabiano.gibin@ipsiabernardi.edu.it.

Art. 10 Aggiudicazione e assegnazione dei beni

L’aggiudicazione viene disposta tramite Decreto del Dirigente scolastico, visti gli esiti dell’asta risultanti da apposito verbale, e verrà pubblicata all’Albo on-line dell’Istituto entro il 19 maggio 2021 e comunicata agli interessati tramite PEC.

Con gli assegnatari verrà stipulato un contratto multiplo di compravendita.

In mancanza di pagamento entro i termini prescritti, l’Istituto procederà a revocare l’assegnazione e a concedere i beni al successivo miglior offerente.

Art. 11 Pagamento

Il pagamento a saldo del prezzo di vendita dovrà essere effettuato in un’unica soluzione prima del ritiro dei beni entro il 30 giugno 2021 tramite la modalità Pago in rete, presente nell’homepage dell’Istituto scolastico.

Art. 12 Norma di rinvio

Per quanto non esplicitamente previsto nel presente Avviso si fa espresso riferimento al regolamento per l’Amministrazione del Patrimonio e per la Contabilità Generale dello Stato di cui al D.R. 827/1924.

Art. 13 Responsabile del procedimento

Ai sensi della legge 241/1990 il Responsabile del procedimento è il Dirigente scolastico Prof.ssa Alessandra Bozzolan in qualità di legale rappresentante dell’Istituzione scolastica, il quale si avvale dell’attività istruttoria del Direttore dei Servizi generale e Amministrativi.

Art. 14 Informativa

Ai sensi del D.lgs. 196/2003 si informa che i dati raccolti saranno trattati esclusivamente per la gestione del procedimento di vendita dei beni in oggetto; i diritti dei soggetti interessati sono quelli di cui al medesimo D.lgs. 196/2003.

Padova, 03 maggio 2021

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Alessandra Bozzolan

 Allegati:

  1. Elenco beni
  2. Modello Offerta

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.