I.P.S.I.A. Enrico Bernardi
Padova

FAQ PCTO STUDENTI/FAMIGLIE

Per molti dei contenuti di queste FAQ si può fare riferimento al seguente link http://www.istruzione.it/alternanza/index.shtml

1. Che cosa sono i Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento(ex ASL)?

I PCTO sono una nuova metodologia didattica con cui i contenuti disciplinari vengono ad integrarsi a percorsi lavorativi secondo criteri e obiettivi fissati in accordo fra scuola e azienda.

2. In quale anno si può iniziare un PCTO?

I PCTO si svolgono per tutto il triennio dal terzo al quinto anno, secondo un progetto indicato nel PTOF.

3. Quante ore di PCTO devo fare in un triennio?

Minimo 210 ore.

4. Posso fare assenze durante lo stage in azienda?

Uno studente di Istituto Professionale deve fare almeno 210 ore nel triennio. L’intero PCTO triennale è valido se le assenze parziali e totali non superano il 25%.

5. E' previsto un numero obbligatorio di ore per anno?

Non esiste attualmente un numero di ore fisso per anno: si fa riferimento al PTOF approvato dal Collegio dei Docenti e ratificato dal Consiglio di Istituto.

6. Che cosa è il progetto formativo?

Il progetto formativo è uno dei documenti più importanti per l’avvio dello stage e contiene i dati anagrafici della scuola, i contatti dell’azienda, le finalità e gli obiettivi, il numero degli studenti coinvolti, i nomi del tutor esterno ed interno alla scuola, l’articolazione del percorso di stage, le competenze da raggiungere.

7. Sono previste attività in classe per PCTO?

La scuola organizza attività e corsi propedeutici allo stage. Sono obbligatori i seguenti corsi: corso sulla sicurezza in ambiente di lavoro che viene svolto secondo la modalità online e in presenza. Altre attività sono previste, in coerenza con il PTOF.

8. Quali documenti devo firmare per un PCTO?

La domanda di stage, il patto formativo e la convenzione.

9. Quali documenti la scuola prepara per un PCTO?

I documenti sono:

  • la domanda dello stage (a cura dello studente e dei genitori se lo studente è minorenne);

  • il patto formativo (a cura dello studente e dei genitori se lo studente è minorenne, dell’azienda e del Dirigente Scolastico);

  • la convenzione(a cura dello studente e dei genitori se lo studente è minorenne, dell’azienda e del Dirigente Scolastico);

  • il progetto formativo(a cura dello studente e dei genitori se lo studente è minorenne, dell’azienda e del Dirigente Scolastico);

  • la scheda di valutazione dei rischi (a cura dell’azienda);

  • la valutazione dello studente a cura del tutor aziendale (con eventuale collaborazione del tutor interno),

  • la scelta del tutor interno a cura della scuola;

  • l’autovalutazione dello stage a cura dello studente;

  • il diario di bordo a cura dello studente (la validazione del diario è a cura del tutor aziendale e/o scolastico)

  • la relazione finale a cura dello studente

  • la valutazione finale e la certificazione dello stage a cura del consiglio di classe. 

10. Quali sono i miei doveri in un periodo di stage?

I doveri fondamentali dello studente in stage sono di seguire scrupolosamente quanto indicato dal tutor aziendale e dal tutor interno e quanto codificato dal patto formativo e nella convenzione, primo fra tutti il dover mantenere la privacy dei dati sensibili di cui si potrebbe venire a conoscenza e mantenere un comportamento adeguato in ogni situazione.

11. Quali sono i miei diritti in un periodo di stage?

I diritti fondamentali sono dati da una presenza costante del tutor aziendale, dalla possibilità di svolgere lo stage secondo quanto stabilito nel progetto formativo.

12. Quali sono i compiti del tutor scolastico (o tutor interno)?

Il tutor interno ha il compito di mantenere i rapporti con lo studente e il tutor aziendale, collaborare con il tutor aziendale nella compilazione della valutazione finale e con lo studente in quella di autovalutazione. Egli ha il compito di riferire l’andamento dello stage al consiglio di classe e aiutare il dirigente scolastico e/o il referente PCTO nella valutazione dell’azienda.

13. Perché devo fornire il mio numero di cellulare e la mia email all'azienda?

Il numero di telefono e l’email servono a chi organizza lo stage per comunicarti i turni o ogni altra informazione utile, al tutor interno e al tutor aziendale per lo svolgimento dello stage.

14. Che cosa è la scheda di autovalutazione?

La scheda di autovalutazione è il documento che lo studente deve compilare al termine dello stage ed è utile a se stesso per comprendere se il percorso è stato di aiuto per migliorare le competenze già in essere se ne sono state acquisite di nuove; ma serve anche alla scuola per migliorare l’organizzazione. Nella sua compilazione lo studente può avvalersi dell’aiuto del tutor interno.

15. Posso superare le 210 ore previste?

Le ore di stage non possono essere superate rispetto a quelle progettate e non è possibile che altre esperienze di stage possano venire considerate nel monte ore, in quanto le attività di PCTO sono definite dal PTOF della scuola, approvate dal Collegio dei Docenti e ratificate dal Consiglio di Istituto .

E’ possibile svolgere altre attività che facciano superare il monte ore previsto (che comunque è un valore minimo nel triennio), ma solo nel rispetto delle attività indicate nel PTOF e comunque solo dopo aver sentito il parere del dirigente Scolastico e/o del referente PCTO.

16. Dove posso trovare il numero di ore di PCTO fatte?

Nel registro elettronico, applicazione Scuola e Territorio alla voce Curricolo.

17. Chi devo contattare se le ore di PCTO nel registro elettronico non sono corrette?

Il referente PCTO o la figura di supporto al PCTO o il tutor scolastico.

18. Posso proporre un'azienda per uno stage?

La scuola, come da normativa, prevede che la famiglia e lo studente indichino un’azienda con cui intraprendere un percorso di stage. La scuola suggerisce sempre di cercare e trovare aziende che siano disponibili ad accogliere un numero di studenti congruo e in cui non lavorino o ne siano a capo familiari dello studente stesso.

19. Posso ritirarmi da uno stage dopo averne fatto richiesta?

La rinuncia di uno stage non è ben vista dalla scuola perché l’accoglimento della domanda esclude altri dalla possibilità che altri vi partecipino. La scuola ad oggi non prevede forme sanzionatorie.

20. Quali sono i corsi e le attività extra che concorrono al raggiungimento delle 210 ore?

Si visioni la parte del PTOF relativa a PCTO presente nel sito

21. Se mi trasferisco in un'altra scuola, o provengo da un'altra scuola, come saranno valutate le mie esperienze di PCTO?

In caso di arrivo da altra scuola la scuola chiederà allo studente di richiedere alla segreteria della scuola di provenienza tutta la documentazione relativa ai percorsi; allo stesso modo, in caso di trasferimento dello studente verso un’altra scuola, la scuola fornirà tutte la documentazione allo studente che ne fa richiesta.

22. Sono valide anche le attività fatte in classe con i professori?

Sono conteggiabili tutte le ore svolte in classe dai docenti purché in linea il progetto PCTO approvato nel PTOF.

 

23. I miei genitori devono firmare qualche documento per iniziare uno stage?

Se sei minorenne i genitori devono firmare la domanda di stage, la convenzione ed il progetto formativo.

24. Ci sono percorsi dedicati per alunni che usufruiscono della legge 104?

Si. L’insegnante di sostegno funge in questo caso da tutor scolastico e, in collaborazione con il referente PCTO, sceglie l’azienda e l’orario più idonei.

25. Posso firmare io stesso i documenti necessari?

Se sei maggiorenne puoi firmare la domanda di stage, la convenzione ed il progetto formativo.

26. Posso fare assenze durante uno stage?

Sono consentite massimo il 25 % per ogni stage. Al di sopra di tale percentuale, lo stage non è valido.

27. E' prevista un'assicurazione per lo stage?

La scuola provvede ad assicurare lo studente in stage, come indicato nella convenzione.

28. Se vengo bocciato, quante e quali ore restano valide?

Solo le ore relative ad attività che prevedono il rilascio di un attestato (come per esempio il corso sulla sicurezza). Tutte le altre ore non potranno venire conteggiate ai fini del raggiungimento delle 210 ore.


Pubblicata il 26 novembre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.